Guida Viaggi

Guida Viaggi Malesia

Guida Viaggi Malesia

Negli ultimi tre decenni la Malesia è passato dallo status di Paese in via di sviluppo ad uno dei più ricchi dell’intero continente asiatico. A ciò hanno contribuito l’industria automobilistica, che si è affiancata all’estrazione della materie prime nella bilancia delle esportazioni, ed il turismo.

Quest’ultimo è diventato una delle voci principali dell’economia del Paese. Il riscontro sta tutto nella bellezza paesaggistica della Malesia, che incanta ed abbaglia, e nelle sue innumerevoli attrazioni. Probabilmente il modo migliore per vedere il paese è il tour della Malesia il cui punto di partenza è naturalmente la capitale, Kuala Lumpur.

Città con quasi 2 milioni di abitanti, Kuala Lumpur è riuscita a conservare ancora alcuni tratti caratteristici del proprio passato coloniale. Il centro è davvero incantevole dal momento che è contraddistinto da un mescolarsi di stili architettonici, imponenti palazzi della finanza, il quartiere cinese e quello indiano ricchi di bancarelle e piccole botteghe, ed infine tanti hotel e ristoranti.

Il cuore della città pulsa in piazza Merdeka dove si svolgono tutte le feste cittadine. A due passi si trovano la Torre dell’Orologio alta più di 40 metri ed il Palazzo del Sultano Abdul Samed in stile arabo così come la Moschea del Venerdì con la sua incantevole cupola. Alte quasi 500 metri, non passeranno inosservate le Petronas Tower. Il quartiere cinese è la zona della città più viva: la sera si trasforma in un mercato illuminato brulicante di persone ai cui margini pullulano ristorantini e locali. Questo è senza dubbio uno dei luoghi più caratteristici della capitale.

A sud di Kuala Lumpur si trova Melaka, l’antico porto commerciale più importante di tutta la regione. Ora la città è solo un borgo tranquillo ma conserva tracce importanti della propria storia. Tra queste vi sono quelle coloniali, ravvisabili nello Stadthuys, l’imponente palazzo olandese completamente di colore rosa al cui interno c’è un interessantissimo Museo Etnografico, e nelle rovine della Chiesa di San Paolo voluta dai portoghesi. Da vedere è anche il Tempio cinese di Cheng Hoon Teng mentre il centro della città è contrassegnato da stradine strette ricche di botteghe artigiane.

Più a nord della capitale vi sono due località che un tour in Malesia deve assolutamente includere: Georgetown e Cameron Highlands. La prima è una splendida cittadina coloniale, originario insediamento degli inglesi. Si trova sull’Isola di Pulau Pinang, una delle mete turistiche più apprezzate dagli amanti del mare e delle spiagge di sabbia bianca. Bellissime case coloniali convivono con abitazioni cinesi così come i templi indù e buddisti con le moschee.

Coloro che invece non amano la spiaggia si rifugiano nel cuore della Malesia, nelle Cameron Highlands. Qui vi sono stupendi parchi naturali, piantagioni di tè, cascate immerse nella jungla e si possono praticare numerosi sport, grazie anche al clima fresco, come il golf, il tennis o passeggiare a contatto con la natura.

I turisti che scelgono la Malesia per le sue acque cristalline e blu cobalto si recano sulle isole situate sulla costa orientale della parte del Paese confinante con la Thailandia. Tra le più belle vi sono Pulau Kapas, Pulau Redang, le Isole Perhentian e Tioman. Qui vi sono bellissime spiagge, fondali incantevoli, dove si può ammirare la barriera corallina ideali per immersioni e snorkeling, piccoli torrenti ed altissimi monti. Un’esplosione di natura ancora primordiale. A Tioman non sarà per nulla difficile pernottare grazie ai tanti hotel e resort presenti sulle sue coste.

Altrettanto affascinante è la Malesia Orientale, la parte del Paese che circonda il Brunei e confina con l’Indonesia. Le zone principali sono quelle di Sarawak e di Sabah, che presentano all’interno jungla e foresta tropicale, mentre sulla costa meravigliose spiagge, villaggi incantati e mare cristallino. Da vedere sono i parchi nazionali di Gunung Mulu e di Pulau Tiga. Nel primo c’è il complesso di grotte più lunghe del mondo, le Clearwater Cave, mentre il secondo è famoso per il Monte Kinabalu, una delle escursioni più belle da effettuare in zona.

Una vera esperienza è quella che si può fare recandosi nel Parco Nazionale di Turale Islands, sull’estrema punta nord del territorio malese: qui tra luglio ed ottobre si possono ammirare le tartarughe che depongono le loro uova.

Natura, mare, spiagge, città, arte e cultura: tutto questo è la Malesia, un Paese affascinante e facile da raggiungere. Vi sono infatti voli regolari che partono da Milano e Roma con arrivo a Kuala Lumpur.

Ultimi articoli che hai visto

Guida Viaggi Caraibi

Tanzania: tra mare, safari e cultura

Uganda Railway – Kenya

Saona – Santo Domingo

Samana – Repubblica Domenicana

LEAVE A COMMENT