Guida Viaggi

Guida Viaggi Singapore

Guida Viaggi Singapore

Città Stato situata nel sud-est asiatico, Singapore è l’estrema punta meridionale della penisola della Malesia. Capace di affascinare per la mescolanza tra l’antica tradizione asiatica, quella coloniale inglese, l’incredibile sviluppo economico che ha trasformato la città e la natura a tratti sorprendente, Singapore lascia visitatori e turisti a bocca aperta.

Trascorrere una vacanza qui significa vedere più mondi a distanza di poche centinaia di metri, restare incantati di fronte alle moschee della zona araba ed ammirando le chiese del Singapore coloniale, passeggiare lungo le vie affollate da botteghe artigiane e cenare nei ristoranti più lussuosi al mondo, lasciarsi coccolare nei centri benessere degli hotel a 5 stelle e tuffarsi nelle acque blu intenso delle sue Isole.

Singapore è il luogo degli uomini d’affari e delle coppie in viaggio di nozze dal momento che la sua particolarità è l’incredibile offerta turistica e di servizi che sa regalare a chiunque giunga in questo paradiso asiatico.

Una delle sua particolarità sono i suoi quartieri etnici. Quello musulmano, Kampong Glam, si snoda intorno alla caratteristica Arab Street. Qui, e lungo le stradine che la intersecano, vi sono negozi di artigianato del tessile, botteghe che vendono oggetti in vimini, ristoranti dove si può mangiare dell’ottimo cibo arabo e semplici kekab. Le attrazioni principali di questa parte della città sono due imponenti moschee: quella del Sultano, la più grande di Singapore e quella Malabar Jama-ath, più piccola ma dal punto di vista architettonico più bella.

Se si vogliono ammirare scorci della vita passata di Singapore bisogna attraversare la zona cinese. In questo quartiere infatti sono evidenti le tracce dell’origine della città Stato evidenti nella magnificenza del tempio di Thian Hock Keng. Tutto intorno ad esso dominano bancarelle, negozietti ed attività artigianali tradizionali che negli ultimi anni sono stati affiancati da ristoranti ed hotel di lusso. Questi ultimi sono sparsi anche nella zona di Orchard Road dove insieme agli alberghi vi sono anche locali notturni, centri commerciali e club esclusivi.

Altrettanto affascinanti e caratteristici sono la zona abitata prevalentemente da indiani e quella industriale della città. Nella prima si possono osservare ristoratori friggere e cucinare in strada e passeggiando si possono gustare degli ottimi cibi vegetariani. Il secondo, nonostante sia densamente popolato vista la presenza del motore economico della città che trova nell’alta tecnologia la sua massima espressione, nasconde dei piccoli paradisi assolutamente da non perdere: il Parco Ornitologico di Jurong e giardini in stile cinese e giapponese.

Proprio questi ultimi sono uno degli elementi naturali che caratterizzano Singapore. Ma l’attenzione riservata all’ambiente è presente in tutto il Paese. Meritano una visita il Giardino Nazionale delle Orchidee, con più di 3000 specie di questo meraviglioso fiore, la Riserva Bukit Timah, l’unica zona di Singapore dove c’è ancora una parte di foresta tropicale, ed il Giardino Zoologico dove poter ammirare la famosa tigre della Sumatra, un pezzo di storia del Paese.

Per capire il passato di Singapore è necessario anche visitare i due principali musei cittadini: quello di storia di Singapore ed il museo delle civiltà asiatiche.

Se si vuole fuggire dalla città non mancano luoghi incontaminati e selvaggi dove potersi riconciliare con la natura. Questi sono rappresentati soprattutto dalle Isole che sono facilmente raggiungibili da diversi punti di Singapore. Tra le più turistiche c’è Sentosa Island: durante il week end moltissimi cittadini si recano sull’Isola per ammirare gli acquari, i musei e per trascorrere delle ore distesi sulle spiagge bagnate da acque cristalline.

Altre Isole molto affascinanti, tra le 60 che compongono l’arcipelago di Singapore, sono Pulau Ubin, Sister’s Island e Pulau Tekong. Questi piccoli lembi di terra, lontani anni luce dalla vita frenetica di Singapore, possono essere girati anche in bicicletta. E’ meraviglioso ammirare i numerosi templi di differenti credi religiosi presenti su di esse, i giardini, le spiagge di sabbia bianca costellate di palme di cocco.

Il mare che bagna queste Isole è incantevole così come i fondali. Qui si potranno effettuare delle immersioni alla scoperta della barriera corallina e praticare snorkeling.

Le temperature che caratterizzano Singapore variano da poco più di 20° a circa 30°. I mesi migliori per visitare il Paese sono quelli che vanno da maggio a settembre. L’aeroporto internazionale di Singapore è servito da voli regolari che partono sia da Roma che da Milano.

Ultimi articoli che hai visto

Guida Viaggi Caraibi

Tanzania: tra mare, safari e cultura

Uganda Railway – Kenya

Saona – Santo Domingo

Samana – Repubblica Domenicana

LEAVE A COMMENT