Guida Viaggi

Guida viaggi Santo Domingo

Guida Viaggi Santo Domingo

Santo Domingo de Guzmán, conosciuta semplicemente come Santo Domingo, è la capitale della Repubblica Dominicana.

Fondata nel 1496 da Don Bartolomeo Colombo, fratello del più noto navigatore Cristoforo Colombo, è la più antica città coloniale del Nuovo Mondo.

La grande città, oggi identifica nella concezione più generale l’intera Repubblica Dominicana, situata nella maggiore delle isole dei Caraibi, Hispaniola. In realtà però, la Repubblica Dominicana, non rappresenta che i due terzi di questa grande isola, di cui il restante è occupato dalla più povera, ma non meno affascinante Haiti.

L’isola è un inebriante intreccio di colori, tradizioni, veracità e musica, cui fa da sfondo un panorama da sogno, dai colori nitidi e dai contrasti vivi, che realizzano il desiderio di chi brama spiagge bianche e mari cristallini, palmizi, sole e tramonti paradisiaci.

La capitale della Repubblica, Santo Domingo appunto, può essere idealmente divisa in due parti principali.

La zona orientale, che si sviluppa principalmente intorno al principale aeroporto di Las Americas, e la zona occidentale. Le Ensanche nella zona orientale, rappresentano i quartieri residenziali della città, e sono oggi la residenza di molti turisti che hanno scelto di acquistare una casa vacanze qui, e assicurarsi in ogni momento viaggi da sogno.

La zona occidentale, è invece la zona turistica più interessante.

Il centro storico, noto come Zona Colonial, è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, e può esser considerato un buon punto di partenza per chi desidera vivere una vacanza a Santo Domingo fatta anche di arte e cultura oltre che di spiagge e mare.

Qui è possibile ammirare i principali monumenti coloniali, come la Cattedrale di Santa Maria la Menor, prima cattedrale del Nuovo Mondo e monumento simbolo di Santo Domingo. Le strade che si diramano lungo la Zona Colonial, sono un crogiuolo di cultura, tradizioni, antichità e modernità.

Botteghe artigiane, negozi, ristoranti, locali alla moda, che rallegrano la vita notturna della vivace città, si concentrano in modo particolare proprio qui, in questa zona imperdibile per il suo fascino.

Uscendo fuori dalla Zona Colonial, si estende lo splendido lungomare cittadino. El Malecòn, così è chiamata la zona, presenta gli hotel più lussuosi, i ristoranti più eleganti e l’incantevole monumento a Fray Anton de Montesinos.

Agli amanti del ballo, e a chi non vuole perdersi uno degli eventi cruciali di Santo Domingo, consigliamo di organizzare questa vacanza nel mese di Luglio. Proprio in questo mese, infatti, nella zona del Malecòn, si svolge il grande Festival del Merengue, un’occasione unica per divertirsi, bere rum, ammirare professionisti di questo ballo e godere della più verace vivacità di questa città.

Fuori dalla città di Santo Domingo, lungo la costa, vi sono alcune delle più note località turistiche dell’Isola.

A pochi minuti dalla capitale, c’è una delle più belle spiagge della Repubblica Dominicana: la spiaggia di Boca Chica.
Circondata dalla splendida barriera corallina, questa spiaggia è caratterizzata da un mare turchese e da sabbia bianchissima. Il mare, contenuto all’interno della barriera, è solitamente calmissimo tanto da ricordare una piscina. A largo della spiaggia, sorgono i piccoli e meravigliosi isolotti noti come La Matica e Los Pinos.

Ma è forse la costa est dell’isola, quella che presenta le più belle località turistiche.

Bayahibe è una di queste. Situato a pochi chilometri dalla capitale, questo piccolo villaggio di pescatori rappresenta una delle località più gettonate dal turismo internazionale della Repubblica Dominicana. Numerosi sono i resort sorti nei pressi delle spiagge, tra cui l’hotel Viva Dominicus Beach, direttamente sul mare, e tra gli hotel più apprezzati dal turismo italiano per l’altissima qualità dei servizi offerti.

Le spiagge, nella zona di Bayahibe Dominicus, sono meravigliose, e la posizione ottimale, rende la località un ottimo punto di partenza, per visitare due delle più belle isole del Mar dei Caraibi: Isla Saona e Isola Catalina..

Da qui partono, infatti, le escursioni verso queste due bellissime isole. La prima, Isla Saona, è abitata da una piccola comunità di pescatori, e fa parte del meraviglioso Parco Nacional del Este. La seconda, Isola Catalina, è anch’essa una riserva naturale, circondata dalla barriera corallina e che offre delle straordinarie varietà floristiche e faunistiche.

Altra perla della costa est è Punta Cana. L’incredibile numero di palme presenti nella zona, hanno fatto sì che questa località prendesse anche il nome di Costa del Cocco. Punta Cana, presenta chilometri di spiagge bianche finissime e un mare meraviglioso, che attrae migliaia di turisti ogni anno.

E ancora da non perdere è Playa Bavaro, con le sue interminabili spiagge di corallo bianco che contrastano in modo straordinario con il turchese intenso del mare, contrasti che hanno consentito a questa località turistica di essere annoverata tra le 10 più belle spiagge al mondo.

Trasferendoci dalla costa est alla costa nord, non possiamo che raccomandare di non perdere una gita a Puerto Plata e nella Penisola di Samanà, con le loro baie e le loro riserve e parchi naturali, le loro spiagge ed il loro bellissimo mare.

Anche per questa volta, non possiamo sperare di descrivere ogni angolo di questa bellissima terra in modo dettagliato ed esauriente. Non basterebbero mille pagine, il nostro consiglio è dunque quello di vivere questa vacanza senza rinunciare a conoscere la cultura tipica di questo bellissimo angolo di mondo, i suoni e i colori vivaci, la cucina tipica e la musica che accompagna ogni istante di questa meravigliosa popolazione.

Buon viaggio…

Ultimi articoli che hai visto

Guida Viaggi Caraibi

Tanzania: tra mare, safari e cultura

Uganda Railway – Kenya

Saona – Santo Domingo

Samana – Repubblica Domenicana

LEAVE A COMMENT